Riflessione sul Vangelo di Domenica

Pubblicato giorno 18 novembre 2020 - In home page, Riflessioni sul Vangelo della Domenica

unnamed (1) 700

Cosa succederà quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria ?

Mi salverò?

Cosa rimane alla fine della vita?

Della mia vita?

Di ogni vita?

L’amore.

Rimane solo l’amore.

Rimane quanto e come ho saputo amare. Quanto e come mi sono lasciato amare. Quanto ho desiderato amare.

Il Signore mi chiederà se lo riconosciuto, nel povero, nel debole, nell’affamato, nell’anziano abbandonato, nel parente scomodo.

Sì: anche e soprattutto nelle persone a me scomode e antipatiche.

Saremo giudicati sull’amore, con amore.

Ci possiamo salvare se saprò portare la fede, la carità e l’amore da dentro a fuori, da lontano a vicino, e riconoscere il volto del Cristo adorato nel volto del fratello che incontro ogni giorno. 

Dovè?

Ovunque …. Si ovunque …

In ufficio, al lavoro, in famiglia, in chiesa, ovunque , nella quotidianità.

Saremo giudicati sull’amore, con amore.

La regalità di Cristo, oggi, si manifesta nei nostri gesti. 

Cristo vince se l’amore trionfa. Anche nella mia vita.

 Aiutami, Signore, a riconoscere il volto del Cristo adorato nel volto del fratello che incontro ogni giorno. 

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)